E-fatture, l’adesione alla consultazione on-line entro il 31 ottobre

Come riportato da Guacci Informa… ai propri lettori, l’Agenzia delle entrate aveva stabilito le modalità con cui rendere possibile la memorizzazione e la consultazione gratuita delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici emesse e ricevute attraverso il Sistema di interscambio. Questa modalità che si aggiunge ad eventuali altre modalità proprietarie presenti in farmacia erogate da partner esterni, consente la consultazione immediata dei documenti agli operatori Iva o ai loro intermediari appositamente delegati. Tuttavia, per poter aderire al servizio, l’Agenzia delle entrate ha previsto una finestra temporale entro la quale il contribuente avrebbe dovuto attivare l’apposita modalità di consultazione nella propria area fiscale.

Secondo quanto evidenziato dall’Agenzia delle entrate, infatti, «l’ultimo giorno utile per aderire online al servizio di consultazione e, dal prossimo 1° novembre, visualizzare e scaricare le fatture elettroniche ricevute a partire dal 1° gennaio di quest’anno». Al contrario, sottolinea l’Agenzia, «chi non esprime la “volontà” entro tale data potrà visualizzare solo le e-fatture ricevute dopo il consenso al servizio di consultazione». Per poter abilitare tale possibilità, l’Agenzia ricorda che i contribuenti «devono espressamente aderire al servizio di “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici” nell’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle entrate». Infine, «coloro che aderiscono al servizio entro il 31 ottobre 2019 – durante il periodo transitorio iniziato il 1° luglio – potranno consultare e scaricare tutte le fatture ricevute a partire da inizio anno. Chi, invece, comunica la propria adesione dal 1° novembre – quando il servizio sarà a regime – potrà consultare o scaricare solamente i file delle fatture ricevute dopo il consenso espresso. In ogni caso, chiunque è libero in ogni momento di recedere dal servizio, ma dal giorno successivo alla scelta di non aderire non potrà più consultare né scaricare i file delle proprie fatture elettroniche».

Per visionare la procedura operativa da svolgere, l’Agenzia delle entrate ha predisposto un video dedicato raggiungibile aprendo questo link.

© Riproduzione riservata