Vaccini anticovid, confermato il coinvolgimento dei distributori intermedi

«Grazie alla cornice normativa approvata su base nazionale, in queste ore e con la massima rapidità grossisti e farmacie potranno ultimare con le diverse Regioni gli interventi necessari all’attuazione dei progetti che prevedono per la farmacia un ruolo di primo piano nella campagna di vaccinazione anti-Covid». È in sintesi la posizione dell’Associazione distributori farmaceutici (Adf), a margine della conferma del ruolo dei distributori intermedi nella gestione delle diverse fasi della campagna vaccinale.

«L’Associazione dei Distributori intermedi farmaceutici – si legge in una nota – accoglie con grande soddisfazione l’Ordinanza del Ministro Speranza che detta le indicazioni per implementare il sistema di tracciabilità e la movimentazione dei vaccini anti-Covid e stabilisce che i grossisti farmaceutici, per conto delle Regioni e provincie autonome, possono curare lo stoccaggio e la distribuzione capillare verso le farmacie territoriali dei flaconi sconfezionati dalle farmacie ospedaliere, garantendone la tracciabilità e la disponibilità in tutta Italia». Secondo la sigla di categoria, inoltre, tale atto «giunge a coronamento di una serie prolungata di interlocuzioni che, grazie ad un aperto e proficuo confronto tra le Istituzioni e tutti gli attori coinvolti, ha permesso di superare alcune criticità normative e consentire la piena e rapida attuazione del Piano strategico nazionale sui vaccini».

© Riproduzione riservata