Indennità covid-19, online la procedura Enpaf per l’erogazione del mese di aprile

Il decreto interministeriale dello scorso 29 maggio ha stabilito le modalità di attuazione dell’iniziativa relativamente all’indennità, pari all’importo di 600 euro per il mese di aprile, in favore dei professionisti iscritti agli Enti di previdenza privati e privatizzati. Anche i farmacisti, dunque, possono disporre dell’importo previsto che anticipato dall’Enpaf in seguito alla presentazione dell’istanza. Proprio in merito a quest’ultima, l’Enpaf ha diramato una nota con la quale fa sapere che l’applicazione «dovrà avvenire attraverso il portale ad accesso riservato “Enpaf online” attivo sul sito Internet dell’Ente». È escluso dall’iniziativa il farmacista «titolare di una pensione diretta, anche in regime di cumulo o totalizzazione (pensione di vecchiaia, di anzianità, anticipata o di invalidità), titolare di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, che ha percepito o percepisce una delle misure a sostegno del reddito connesse all’emergenza Covid-19 o il reddito di cittadinanza, che ha presentato domanda per l’indennità Covid-19 ad altro Ente di previdenza ad appartenenza obbligatoria, che si trovi in condizione di disoccupazione temporanea e involontaria, che non eserciti l’attività professionale».

Quanto ai termini di presentazione, «le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 14.00 del giorno 8 giugno e non oltre le ore 24.00 del giorno 8 luglio 2020. I farmacisti che ancora non fossero registrati ad “Enpaf online”, se dotati di indirizzo di posta elettronica certificata, potranno farlo rapidamente acquisendo la password di accesso; chi, invece, fosse sfornito di Pec, dovrà necessariamente dotarsene per presentare la domanda di indennità». Lo stesso Ente fa sapere che «informazioni dettagliate potranno essere acquisite attraverso un documento riepilogativo pubblicato sulla home page del sito Internet dell’Enpaf. Come di consueto, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico è a disposizione degli iscritti e potrà essere contattato attraverso la casella di posta elettronica info@enpaf.it».

© Riproduzione riservata

Documenti Allegati