Farmaci Classe “C”, dal 1° gennaio la Guacci S.p.A. distribuisce tali medicinali con i prezzi in etichetta già aggiornati

«Cara/o Collega, Ti ricordo che il D.L. 27 maggio 2005 n. 87 (“Decreto-Storace”) ha disposto che il prezzo dei medicinali di fascia C con ricetta, stabilito dalle Aziende titolari dell’A.I.C., può essere modificato in aumento soltanto nel mese di gennaio di ogni anno dispari, mentre le variazioni in diminuzione sono possibili in qualsiasi momento (invece, il prezzo al pubblico dei medicinali Sop e Otc è liberamente fissato da ciascuna farmacia o parafarmacia)». È quanto si legge in una circolare dell’azienda Guacci Spa, operante nella distribuzione intermedia, inviata alle farmacie clienti e firmata dal direttore tecnico Crescenzo Cinquegrana.

«Con l’inizio di questo nuovo anno 2021 – sottolinea Cinquegrana – è possibile un aumento dei prezzi di alcuni medicinali di Classe “C” con ricetta. Si ricorda, quindi, l’obbligo per il farmacista di verificare ed eventualmente aggiornare il prezzo sulle confezioni prima della loro vendita al cliente (Art.125, TULLS 27 luglio 1934 n. 1265)».

Proprio in merito all’aggiornamento dei prezzi, Cinquegrana puntualizza che «già dal 1° gennaio 2021 la Guacci S.p.A. sta provvedendo a distribuire i medicinali in oggetto con i prezzi in etichetta già aggiornati, e continueremo ad aggiornare le ulteriori confezioni che aumenteranno nel corso del mese corrente, in modo da evitare che si creino spiacevoli incomprensioni al banco con i pazienti che afferiscono alla Tua Farmacia. Anche questo nostro servizio – conclude il dirigente – mira a rendere la Tua Farmacia un punto di riferimento per il cittadino e a favorirTi nella fidelizzazione dei Tuoi clienti».

© Riproduzione riservata