Contributo per le farmacie rurali, entro il 7 luglio 2023 le domande all’Enpaf

Il 25 maggio 2023 il Consiglio di amministrazione dell’Enpaf ha deliberato lo stanziamento di 800mila euro di contributi disponibili per gli iscritti che siano titolari o soci della farmacia rurale almeno dall’anno 2021. A farlo sapere è stato l’Enpaf, il quale ha reso noto che i fondo sono disponibili per coloro «che siano in regola con il versamento della prima rata della contribuzione Enpaf posta in riscossione nel corrente anno e che abbiano un valore Isee, riferito al nucleo familiare, compreso nelle fasce indicate nella tabella di attribuzione del punteggio e un patrimonio mobiliare senza applicazione della detrazione, non superiore a euro 80mila».

Domande e documentazione trasmesse esclusivamente via Pec

Quanto alla presentazione delle domande, l’Enpaf ha fatto sapere che «la modulistica completa per la presentazione della richiesta è disponibile nella pagina dedicata sul sito Internet dell’Ente, unitamente al regolamento. Le domande e la documentazione devono essere trasmesse esclusivamente tramite Pec all’indirizzo posta@pec.enpaf.it entro il 7 luglio 2023». L’ammontare dello stanziamento verrà diviso per il numero complessivo dei punti ottenuti dai richiedenti, di cui siano state accolte le domande, al fine di individuare il valore economico unitario del contributo che verrà moltiplicato per il punteggio conseguito da ciascun richiedente. Lo scopo è quello di utilizzare lo stanziamento in modo integrale. Si rimanda al portale www.enpaf.it per la documentazione integrale.