Consultazione online e-fatture, termine prorogato al 30 settembre

Come è noto, gli operatori Iva e gli intermediari delegati, ma anche i consumatori finali, possono aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o ricevute e dei loro duplicati informatici trasmesse tramite Sistema di interscambio (Sdi) predisposto dall’Agenzia delle Entrate. Si tratta di un servizio erogato in forma gratuita mediante la piattaforma online dell’Agenzia, che richiedono l’accettazione della fruizione e su cui la stessa Agenzia ha reso nota la modifica dei termini.

«Lo slittamento – precisa l’Agenzia – si è reso necessario per potere effettuare i dovuti adeguamenti in conformità alle novità introdotte dall’articolo 14 del Dl n. 124/2019. riguardanti i termini per la memorizzazione delle fatture elettroniche e l’ampliamento dell’utilizzo dei dati in esse contenuti da parte dall’Amministrazione finanziaria, sentito il Garante per la protezione dei dati personali».

Per fruire del servizio è necessario aderire espressamente al servizio di “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici”. Mediante l’apposita funzione, sarà possibile controllare le fatture ricevute attraverso una specifica funzionalità disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate predisposta per la dichiarazione dei redditi precompilata. Il nuovo termine previsto entro il quale poter aderire alla consultazione è slittato al 30 settembre 2020.

© Riproduzione riservata