Alcaloidi del tropano, gli indirizzi operativi nei casi di intossicazione alimentare

Il Coordinamento interregionale, area Prevenzione e sanità pubblica, ha approvato il 25 settembre 2023 la linea guida «Indirizzi operativi nei casi di intossicazione alimentare acuta da ingestione di alcaloidi del tropano», con l’obiettivo di rafforzare la sicurezza alimentare, delineando procedure chiare e tempestive per la gestione di episodi di intossicazione alimentare acuta causati da alcaloidi del tropano (At). Le indicazioni mirano a identificare rapidamente i veicoli alimentari responsabili e a stabilire protocolli di campionamento e analisi per la rilevazione di queste sostanze nocive. Anche i farmacisti potrebbero beneficiare delle informazioni contenute per poter rispondere in quei casi dovessero presentarsi condizioni analoghe a quelle descritte nel documento.

Dettagli e tempistiche per l’analisi in laboratorio. Il documento si sofferma sulla necessità di un’azione coordinata tra i vari soggetti coinvolti in caso di emergenza, con i dettagli sulla tempistica con cui i laboratori devono procedere all’esecuzione delle analisi e alla comunicazione dei risultati alle autorità competenti. La linea guida emerge come risposta alle difficoltà incontrate nella gestione di precedenti episodi di intossicazione, spesso legati al consumo di verdure a foglia e prodotti derivati dalla farina, come quelli a base di grano saraceno.

Diffusione delle informazioni e ruoli definiti. Per garantire un’efficace informazione e un’azione sinergica, il documento è stato trasmesso a tutti gli attori potenzialmente coinvolti, tra cui presidi ospedalieri e medici di base. La linea guida illustra i compiti specifici di ciascun soggetto, dal medico che formula il sospetto diagnostico al Dipartimento di prevenzione della Asl competente, fino al ruolo dell’Istituto superiore di sanità (Iss) e del Centro anti veleni (Cav). La rete di intervento mira a un rapido chiarimento del rapporto di causalità tra l’alimento contaminato e gli effetti sulla salute, fondamentale per l’adozione di misure di sanità pubblica volte a contenere la diffusione dell’intossicazione e a eliminare dal mercato gli alimenti tossici.