Guacci. la distribuzione farmaceutica al servizio della tua farmacia. Scegli Guacci per crescere in valore ed efficienza.

Un filo diretto con i farmacisti: Hai bisogno di supporto o altro? Contattaci

Aiuti alla popolazione ucraina, i ringraziamenti all’Ordine dei Farmacisti di Napoli

Sincera gratitudine per l’aiuto e il sostegno ricevuto a favore dell’emergenza in Ucraina è stata espressa dal professor Oleg Ziukov, direttore sanitario del Centro scientifico e pratico di medicina preventiva e clinica dell’Amministrazione degli affari statali, in una lettera indirizzata al Presidente dell’Ordine dei farmacisti di Napoli Vincenzo Santagada e al console generale dell’Ucraina a Napoli Maksym Kovalenko. L’operazione ha dato sostegno materiale e morale agli operatori umanitari e agli operatori sanitari, come Ziukov evidenzia: «Vorremmo sottolineare che l’aiuto medico umanitario inviato da Lei, signor Presidente, è estremamente necessario e indispensabile. I medicinali e le soluzioni per infusione, i prodotti per l’igiene, nonché il cibo per bambini e pazienti con malattie croniche generosamente donati da Lei sono stati utili per fornire assistenza qualificata nel nostro Istituto».

L’iniziativa dell’Ordine di Napoli

Nei giorni successivi all’inizio del conflitto bellico in Ucraina, l’Ordine dei farmacisti di Napoli si era prontamente attivato per organizzare aiuti concreti da destinare ai medici e alla popolazione locale. Vincenzo Santagada, presidente dell’Ordine dei farmacisti di Napoli e assessore alla Salute del Comune di Napoli, aveva incontrato personalmente il console generale dell’Ucraina Maksym Kovalenko per organizzare una raccolta tempestiva di farmaci, dispostivi sanitari e alimenti. La raccolta, aveva spiegato Santagada, ha incluso articoli di vario genere, come «latti in polvere, acqua ossigenata, soluzioni fisiologiche, bombole di ossigeno, omogeneizzati, farmaci antinfiammatori, antibiotici, antidolorifici e sacche per stomie». Si legge ancora nella nota: «L’Istituto scientifico statale “Centro scientifico e pratico di medicina preventiva e clinica” dell’Amministrazione degli affari statali vi presenta i suoi complimenti e desidera esprimervi un sentito ringraziamento. In tempi così difficili che l’Ucraina sta vivendo a causa dell’invasione militare russa, il personale medico e i pazienti del nostro Istituto sono lieti di rendersi conto che non siamo soli a risolvere problemi urgenti, che ci sono i cittadini italiani che si dedicano ad aiutare chi ha bisogno».

Ringraziamenti anche al Consolato generale dell’Ucraina a Napoli

Nella sua lettera Ziukov ha voluto ringraziare anche il Consolato, sottolineando l’importanza della cooperazione tra Italia e Ucraina. «Il nostro Istituto sente il gradito dovere di ringraziare anche il team del Consolato generale dell’Ucraina a Napoli per l’efficace cooperazione e coordinamento dell’assistenza umanitaria. Desideriamo sinceramente ringraziarvi per la vostra cura, supporto e i vostri cuori sinceri e sensibili. Poiché, oltre alla componente materiale degli aiuti umanitari, la consapevolezza del fatto di sostegno e unità dei popoli dell’Ucraina e dell’Italia ci ispira a ulteriori successi professionali e un lavoro dedicato a beneficio dell’Ucraina».

© Riproduzione riservata