Guacci. la distribuzione farmaceutica al servizio della tua farmacia. Scegli Guacci per crescere in valore ed efficienza.

Un filo diretto con i farmacisti: Hai bisogno di supporto o altro? Contattaci

Agenzia Entrate: «Fisconline presto accessibile solo con Spid, Cie e Cns»

Secondo quanto disposto dal Decreto Semplificazione e Innovazione digitale, dal 1° marzo 2021 le Pubbliche amministrazioni devono adeguarsi alle nuove modalità di identificazione online che prevedono la dismissione progressiva delle vecchie credenziali da sostituire con l’uso dei nuovi strumenti di identificazione, validi per tutti i servizi pubblici online con accesso riservato. Anche l’Agenzia delle entrate eliminerà quindi progressivamente le vecchie credenziali per accedere all’area Fisconline del suo sito, consentendo l’uso di quelle vecchie fino alla naturale scadenza e comunque non oltre il 30 settembre 2021. In sostituzione delle credenziali, gli utenti possono accedere ai servizi attraverso uno strumento a scelta tra il Sistema pubblico di identità digitale (Spid), la Carta d’identità elettronica (Cie) o la Carta nazionale dei servizi (Cns). L’Agenzia delle Entrate invita gli utenti Fisconline a tenere aggiornati i propri recapiti nell’area autenticata, per poter ricevere tempestive comunicazioni durante la fase transitoria. Per quanto riguarda professionisti e imprese, potranno richiedere le credenziali Entratel, Fisconline o Sister, rilasciate dall’Agenzia anche dopo il 1° marzo e fino alla data che sarà stabilita con un apposito decreto attuativo.

Valore legale dell’identificazione digitale

Come spiega il ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, con la Legge 11 settembre 2020, n.120 «l’identificazione digitale – si legge nel documento – è equiparata all’esibizione di un documento d’identità ed è estesa per l’accesso ai servizi dei concessionari pubblici e delle società a partecipazione pubblica. Lo Spid e la Cie avranno lo stesso valore di un qualsiasi documento d’identità nello svolgimento di pratiche amministrative online. Sarà molto più facile e veloce usufruire di servizi digitali online ed eseguire transazioni elettroniche. I cittadini non dovranno più allegare fotocopie di documenti di identità».

Spid, Cie e Cns. Cosa sono e come ottenerli

Lo Spid è il Sistema pubblico di identità digitale, che si avvale di una serie di credenziali personali le quali permettono di effettuare apposite verifiche di sicurezza per accedere ai servizi online della Pubblica amministrazione e dei privati aderenti. Per richiederlo, occorre scegliere uno dei gestori autorizzati e seguire le procedure indicate. La Cie è invece la nuova Carta di identità elettronica, che permette a sua volta al cittadino di identificarsi e autenticarsi con i massimi livelli di sicurezza ai servizi online degli enti che ne consentono l’utilizzo, sia Pubbliche amministrazioni che soggetti privati. È rilasciata dal Comune di residenza assieme a un codice Pin. La Cns, infine, è la Carta nazionale dei servizi che, per effettuare gli accessi on-line, necessita di un dispositivo, che può essere una chiavetta Usb o una smart card dotata di microchip.

© Riproduzione riservata